Foglio di consulenza per il camino

Vorrei cogliere l’occasione per soffermarmi su un argomento che mi sta a cuore, ma che qui viene raramente discusso. Questo è l’apparente mistero che circonda i combustibili solidi-quali sono adatti o meno?

  • Legno

  • Carbone

  • Smokless Combustibili

  • Coke di Petrolio

a Differenza del gas e del petrolio, ci sono molti diversi prodotti disponibili sul mercato, che vanno da conifere di antracite. Stimo che il pubblico potrebbe potenzialmente scegliere tra un massimo di 40 diversi tipi di combustibili solidi, quindi la decisione non è facile. Ovviamente, in alcuni casi la scelta potrebbe essere limitata a causa del design dell’apparecchio, ma i clienti con una stufa multi-fuel potrebbero scegliere tra una gamma di prodotti da capogiro.

Legno

Il mercato britannico del legno è ancora agli inizi rispetto all’Europa continentale, dove la combustione del legno è una tradizione consolidata. Di conseguenza, molti consumatori britannici mancano di conoscenze di base relative all’idoneità di alcune specie legnose e all’importanza di bruciare solo legna con un contenuto minimo di umidità. Al contrario, i consumatori dell’Europa occidentale possono avvalersi di generazioni di esperienza e di un’infrastruttura di approvvigionamento di legno ben consolidata per garantire che venga bruciato solo il combustibile di migliore qualità.

TuttaviaStufa a combustibile multiplo , mentre vi è una varietà di specie arboree tra cui scegliere, in pratica la selezione è limitata a ciò che è disponibile localmente e talvolta di dubbia qualità da parte dei commercianti itineranti. Le guide ai tipi di legno e ai loro usi sono disponibili da un numero o da fonti e tutti sottolineano l’importanza di garantire che il contenuto di umidità sia al minimo, e certamente al di sotto del 20%. Senza dubbio, la più grande confusione circonda la selezione di combustibili minerali solidi-per i principianti questo significa combustibili derivati da prodotti legati al carbone o loro miscele.

Carbone

Quando si parla di carbone molte persone si riferiscono a housecoal bituminoso, utilizzato principalmente su fuochi aperti in grado di fornire un attraente fuoco a fiamma lunga con ampio calore radiante, che può essere utilizzato. Non è il modo più efficiente per riscaldare la casa, ma certamente l’immagine che la maggior parte delle persone associa a un accogliente serate invernali davanti al fuoco nella tua poltrona preferita.

Naturalmente, la moda ora impone ogni casa dovrebbe avere una stufa per fornire i comfort psicologici del fuoco aperto in un pacchetto ad alta efficienza e controllabile. Alcune stufe sono progettate solo per la combustione del legno, ma molte sono designate multi-fuel consentendo ai clienti una scelta più ampia.

Combustibili senza fumo

Ed è qui che inizia la confusione. La maggior parte dei produttori di stufe sconsiglia di bruciare carbone bituminoso sui propri apparecchi a causa dell’elevato contenuto volatile e del potenziale di depositi di fuliggine per bloccare la canna fumaria. Tuttavia, ci sono molti combustibili senza fumo adatti allo scopo. Tutti offrono un alto contenuto calorico e bruceranno incustoditi per molte ore. L’antracite è un combustibile naturalmente senza fumo, la maggior parte dei quali viene fornita dal Galles del Sud. È adatto a più grandi apparecchi chiusi del multi-combustibile, più i fornelli e le caldaie dell’alimentazione di gravità. Combustibili senza fumo ovoidi e bricchette sono fabbricati sia per fuochi aperti che per apparecchi chiusi. Per fortuna, mentre molte stufe multi-fuel sono progettate per bruciare il legno, sono ugualmente adatte ai prodotti senza fumo. Ci sono quasi trenta combustibili senza fumo adatti per apparecchi chiusi elencati nella Guida ufficiale corrente ai prodotti e servizi approvati HETAS. Tutti sono stati testati in modo indipendente e soddisfano i criteri richiesti.

Qualità e prezzo variano e offrono ai clienti un’ampia scelta di carburanti a seconda delle necessità e della convenienza. Inoltre, molti commercianti di carbone forniscono prodotti miscelati che spesso si rivelano popolari con i clienti meno benestanti. In realtà la lista finale dei carburanti in offerta probabilmente supera i cinquanta anche se per alcune marche la disponibilità può essere localizzata.

Coke di petrolio

Spesso sorgono domande sul coke di petrolio, un prodotto molto diffamato. Petcoke come viene spesso chiamato, non è un coke come definito, ed è un sottoprodotto importato dall’industria della raffinazione del petrolio. Quando è stato introdotto per la prima volta nel Regno Unito era un combustibile economico ad alto potere calorifico con un contenuto di ceneri molto basso.

Sfortunatamente, ha rapidamente guadagnato popolarità insieme a una cattiva reputazione per danneggiare le parti del fuoco in ghisa e acciaio perché le alte temperature del letto del fuoco hanno causato distorsioni e bruciature dei componenti. Dovrebbe essere usato soltanto una volta mescolato con un combustibile del cuscinetto della cenere. Di conseguenza, praticamente tutti i produttori di apparecchi ne hanno vietato l’uso e hanno avvertito i clienti che la loro garanzia sarebbe stata invalidata.

Tuttavia, per alcuni anni petcoke è stato venduto miscelato come miscela 50/50 con altri combustibili, come il coke duro, per creare un prodotto accettabile che si è dimostrato popolare tra i clienti. Recentemente tuttavia, aumenti del costo del coke di petrolio ha reso questi prodotti meno popolari.

Ma il coke di petrolio non è scomparso. Quasi tutti i produttori di carburante senza fumo aggiungono una percentuale di petcoke schiacciato alla miscela di carburante per migliorare le caratteristiche di combustione e ridurre il contenuto di ceneri. La percentuale di petcoke varia a seconda della qualità Legna da arderedegli altri componenti e del prodotto finale previsto. In questo contesto petcoke è considerato benefico.

Pertanto, nel consigliare gli utenti finali, i rivenditori e gli installatori non dovrebbero cadere nella trappola di condannare i carburanti perché il petcoke è incluso nella miscela. Molti di questi prodotti sono stati testati e approvati da HETAS per l’uso in apparecchi multi-carburante. Escludere questi prodotti dall’elenco dei carburanti raccomandati ridurrebbe la scelta al solo antracite.