Quando una risposta è interposto in un mutuo azione di preclusione, che, naturalmente, richiede una mozione per giudizio sommario – a sua volta critiche a causa di un risultato di successo evita la necessità di prova. Poiché il tempo e gli interessi maturati sono il nemico di una preclusione, ovviamente è significativo passare attraverso il caso il più rapidamente possibile, anche se questa è sempre una domanda relativa nello Stato di New York. Per quanto riguarda la mozione per giudizio sommario, un nuovo caso fa il punto che una mozione per rinnovare (come ad esempio per giudizio sommario) sarà negato erano le informazioni prima cercato di essere presentato era precedentemente noto al partito in movimento.

Mentre gli avvocati in genere lo sanno, i prestatori e i servicer potrebbero non farlo e il punto è molto pratico, degno di enfasi in modo che i prestatori e i servicer che lavorano con i loro consulenti possano aiutarsi verso il successo. È evidente che su una mozione per giudizio sommario, consiglio esaminerà tutti i documenti e cercare ulteriori informazioni dal querelante precludere. Presumibilmente, tutto sarà fornito e tutto ciò che è rilevante deve essere impiegato su quel movimento.

Supponiamo che il giudizio sommario sia negato, ma l’avvocato del querelante ritiene che la corte avrebbe stabilito diversamente se solo alcune altre informazioni fossero state offerte sulla mozione. Se queste nuove informazioni, come fatti omessi o legge appena decisa, non avrebbero potuto essere disponibili nel momento in cui è stata presentata la mozione per il giudizio sommario, allora c’è una base per una mozione per rinnovare il giudizio sommario. Se, tuttavia, quel nuovo materiale era precedentemente disponibile, ma l’attore si è semplicemente astenuto dall’includerlo, allora la mozione di rinnovo deve essere negata.

Come la corte lo ha inquadrato nel caso recente, “i nuovi materiali su cui (l’attore) si basava erano disponibili prima della data in cui ha presentato la sua mozione. Eppure (querelante) non ha esposto una giustificazione ragionevole per non presentare i nuovi fatti sulla mozione originale”. Il risultato è stato che in appello la mozione di rinnovo è stata negata.

La lezione è quindi evidente: l’attore precludente deve diligentemente raccogliere tutti i fatti e renderli disponibili sulla mozione per giudizio sommario. Se il materiale disponibile è inutilizzato, ma in seguito si dimostrerebbe dispositivo, trascurare di averlo incluso in prima istanza potrebbe vanificare uno sforzo per qualsiasi movimento di rinnovo.

Mr. Bergman, autore del trattato in quattro volumi, Bergman sui pignoramenti ipotecari di New York, LexisNexis Matthew Bender (Rev. 2018), è un partner con Berkman, Henoch, Peterson, Peddy & Fenchel, P. C. a Garden City, New York. È anche membro dell’USFN, dell’American College of Real Estate Lawyers, dell’American College of Mortgage Attorneys, consulente del New York Times sui problemi di preclusione e scrive una colonna di manutenzione regolare per il New York Law Journal. Egli è AV valutato da Martindale-Hubbell, la sua biografia appare in Chi è chi nel diritto americano ed è stato per anni elencati in Migliori avvocati in America e New York Super Avvocati.