Oggi, il pallone da calcio è uno degli oggetti più facilmente identificabili al mondo grazie ai miliardi di appassionati di calcio che si possono trovare in tutto il mondo. Il pallone da calcio ha una storia lunga e interessante che risale a migliaia di anni, anche se questi sono molto diversi dalle palle che usiamo nei tornei moderni. Per qualsiasi amante del calcio là fuori, questa è la storia del pallone da calcio e perché è rimasto così popolare.

Origini della palla

Gli storici hanno trovato prove che suggeriscono che i palloni da calcio proto sono stati utilizzati da un certo numero di culture antiche, tra cui cinesi, egiziani, romani e greci. Quasi tutti gli account sono di squadre o individui che prendono a calci una palla improvvisata, ed è sempre stato un gioco di comunità, in cui l’intero villaggio sarebbe stato coinvolto. Le palle originali sono state fatte da una combinazione di pelle animale e intestino, che di solito non durare più di un paio di partite alla volta, ma era abbastanza facile da mettere insieme.

Fortunatamente, questo è ben lontano dai palloni da calcio dell’era odierna degli smartphone e dei siti https://onlinegamblingcasino.co.nz/, realizzati con materiali sintetici e che possono durare molto più a lungo.

Come si è evoluto

Il pallone da calcio che conosciamo oggi non sarebbe venuto intorno fino al 1855 ed è stato inventato da Charles Goodyear. La sua creazione è stata fatta quasi interamente in gomma vulcanizzata ed è stato coperto in pannelli simili a palloni da basket moderni. Prima dell’invenzione di Goodyear, la palla era fatta dalla vescica di un maiale, il che significa che la forma era al corrente della forma della vescica stessa, che rendeva alcune palle veramente strane, e spesso non andava dove il giocatore intendeva andare.

Alcuni anni dopo, H. J. Lindon avrebbe migliorato il design, creando una vescica di gomma gonfiabile che rendeva molto più facile per i giocatori calciare, ed era in grado di sopportare un certo numero di giochi prima che alla fine perdesse la sua forma.

Officiando il pallone da calcio

La Football Association inglese, nel 1872, decise di dare alla palla una dimensione e un peso ufficiali, che descrissero la palla come sferica con una circonferenza di 28 pollici. Questa descrizione rimase per decenni, e fu cambiata molto poco fino al 1937, quando ebbe un piccolo aumento di peso. Ulteriori leggi sono state aggiunte in seguito, come avere la palla in possesso di uno strato esterno di materiali approvati per mantenere la sua forma e dargli una maggiore durata. Una volta che la descrizione ufficiale era stata messa in atto, non passò molto tempo prima che il pallone da calcio facesse parte del gioco e cominciasse a essere prodotto in serie.

Erano necessari materiali di alta qualità per mantenere le palle in buona forma, e ciò significava che i produttori sarebbero stati tenuti a standard abbastanza elevati, anche per il giorno. Le coperture hanno iniziato a vedere miglioramenti poiché i produttori cercavano costantemente materiali migliori per mantenere le sfere protette.

Per la maggior parte, gli unici cambiamenti reali che hanno avuto luogo da quando queste regole sono state firmate sono i materiali utilizzati per creare le palle, che sono cambiati frequentemente nel corso degli anni.