Billy Packer, un dispositivo di Final Four dal 1975 al 2008, dice che non gli manca di essere l'analista di gioco principale del college basketball.

La presenza a lungo sinonimo di giochi più grandi di marzo è stato assente dalle trasmissioni televisive per sette anni. Prima di allora, dal 1975 al 2008, Billy Packer era un fixture Final Four. Quindi, Packer manca il ruolo di lead game analyst, specialmente ora che la stagione 2015 si avvicina al suo culmine?

“No”, dice con enfasi. “Non mi manca un po’. In realtà non ho mai avuto un grande calcio nell’annunciare.”La soddisfazione è stata nella preparazione, dice Packer, portando quindi gli spettatori a nuove intuizioni. “È stato più emozionante per me che annunciare il gioco.”

All’età di 75 anni, il residente di Charlotte è coinvolto nel settore immobiliare, tra cui il suo campo da golf Olde Beau a Roaring Gap, NC e altre iniziative imprenditoriali. Packer si diverte in occasionali battaglie legali con lo stato del North Carolina per le regole che ritiene ingiuste. Il figlio di un allenatore e il playmaker della squadra Final Four di Wake Forest del 1962, l’unica nella storia della scuola, rimane anche un appassionato studente di basket.

Clicca per ridimensionare

Ma Packer, una delle voci più distintive nella storia della televisione sportiva e vincitore di un Emmy sportivo nel 1993, non trasmette più le sue opinioni. “Era e rimane il migliore che ci sia mai stato”, afferma Dan Bonner, analista di ACC e CBS, che ha studiato il lavoro di Packer negli anni ‘ 80 come giovane emittente. “Quando è andato in pensione, ho pensato college basketball perso il suo portavoce più eloquente.”

Nessun pugno tirato

Piaccia o no, siamo più poveri senza l’abilità di Packer per spiegare cosa succederà prima. Ci manca la sua franchezza, in particolare in mezzo a un coro cauto di allenatori licenziati che lavorano al chiaro di luna tra i lavori; giocatori in pensione che cercano nuovi percorsi di carriera; e kibitzers professionisti più a loro agio con la NBA.

Pugni tirati e schtick teatrale non sono mai stati lo stile di Packer. L’auto-descritto “wiseguy” ha attirato l’attenzione con commenti supponenti. Le sue aspirazioni di essere un avvocato sono state ostacolate dalla mancanza di fondi dopo la laurea Wake, ma il suo amore per quello che chiama “lawyering” lo ha aiutato a perseguire i casi di basket con lo zelo di un avvocato.

La schiettezza di Packer ha portato i detrattori a raccogliere un ricco catalogo di reclami, modificati ogni volta che ha fatto un passo di nuovo sulle dita dei piedi di qualcuno. Strappare il Packer irascibile e impenitente è cresciuto di routine tra i fan e i membri dei media alla moda.

“Nel corso degli anni non abbiamo avuto un annunciatore che ci ha ricevuto tante lamentele come Billy Packer”, afferma Ken Haines, presidente e CEO di Raycom Sports, un syndicator di ACC e altre trasmissioni. La cosa divertente delle lamentele, pero’. “È stato uno dei più accurati che abbiamo mai avuto in termini di descrizione di ciò che ci si aspettava nel gioco; il 95% delle volte aveva esattamente ragione”, afferma Haines. Non c’è da stupirsi che Packer abbia lavorato a ACC games dal 1972 fino alla conclusione della sua carriera.

Pochi aspetti del gioco sfuggirono al brusco controllo di Packer. Ha sfidato le chiamate dei funzionari prima che diventasse comune nelle trasmissioni televisive del college. Ha criticato le strategie di coaching, le prestazioni della squadra e il giudizio del comitato di selezione del torneo NCAA con uguale fervore. “Ogni volta che guardavo una partita che Billy Packer stava facendo, imparavo qualcosa”, dice il premuroso Bonner. “Ho imparato qualcosa sul basket o sulla strategia o su uno dei giocatori o su un po’ di storia della scuola o della conferenza o del basket universitario.”

Ma, soprattutto se si ha un interesse radicamento, prima o poi Packer era sicuro di rabbia voi. (Afferma di non essere mai stato un fan, nemmeno da bambino. Tali reazioni sono state bene con lui, un punto di orgoglio. “La squadra perdente è incazzata”, spiega Packer dei fan arrabbiati. “Fondamentalmente stavi, nella loro mente, facendo il tifo contro la loro squadra perché stavi dicendo cose più positive sull’altro ragazzo. Beh, l’altro ha vinto.”

Nel corso dei decenni alcuni commenti Packer vagato al limite del pregiudizio, e si è scusato. Di solito ha infastidito gli ascoltatori avanzando aggressivamente argomenti legati alla concorrenza, poi con fermezza – alcuni hanno detto inflessibilmente – difendendo le sue parole.

“Non voglio vantarmi di aver ragione”, dice. “D’altra parte, ho detto quello che pensavo in quel momento era una dichiarazione che dovrebbe essere fatta, quindi lo sostieni. (Ex vice presidente) Dick Chaney ha detto che ci avrebbero accolto a braccia aperte (in Iraq) e, beh, era pieno di —-. Ma hai fatto la dichiarazione, ora devi conviverci.”

Vecchio stile

Quella proprietà si applicò nel caso dell’ultima batosta pubblica di Packer per un’osservazione franca, fatta quando la Carolina del Nord cadde dietro il Kansas 38-12 nella Final Four del 2008. “Questo gioco è finito,” Packer intonato in moda vintage. La dichiarazione è nata da un “sentimento” a bordo campo che ha ottenuto dai Tar Heels e dal flusso del primo tempo del gioco. “Per guardarlo in TV, non si poteva dire”, ricorda.

Il partner di trasmissione Jim Nance, riflettendo senza dubbio le preoccupazioni dei dirigenti televisivi ansiosi di trattenere gli spettatori, afferrò la gamba di Packer durante un timeout e chiese: “Billy, ti rendi conto di quello che hai detto?”Packer rispose con tipico candore:” Sì, mi rendo conto di quello che ho detto. Carolina non è venuta preparata per giocare correttamente a questo gioco e non stanno facendo aggiustamenti per cambiare il loro atteggiamento o il modo in cui stanno giocando. Questo gioco è finito.”UNC radunato, ma ha perso da 18.

A quel punto, tuttavia, Packer aveva inacidito il basket universitario moderno. Prese a trasmettere giochi ACC quando “Sail With the Pilot” era l’inno non ufficiale della lega, e le matricole a livello nazionale non erano ammissibili per la competizione varsity. La sua carriera ha attraversato quella che lui chiama “epoca d’oro”, dalla grandezza di David Thompson a NC State e alla dinastia UCLA di John Wooden all’ascesa di Duke sotto Mike Krzyzewski. Poi è arrivata una marea crescente di giocatori che lasciano presto a frotte, e a partire dal 2006, i giocatori one-and-done in bicicletta attraverso i ranghi del college.

“Quello che la gente non capisce è che il gioco si è notevolmente deteriorato perché non ci sono più grandi giocatori junior e senior”, dice Packer. Il punteggio basso riflette questo stato di cose. “Non c’è paragone tra una matricola che ha un potenziale e un ragazzo che ha giocato all’interno di un sistema per un allenatore importante.”

Preferisce molto l’eccellenza intrecciata della squadra veterana Virginia di quest’anno alla maggior parte delle sue controparti contemporanee, anche se i Cavs non hanno segnato molto. “È un bel basket”, dice Packer. “La gente non lo apprezza perché sta guardando ESPN e il 90 percento di ciò che viene mostrato è una specie di schiacciate.”

Packer non ha remore ad essere vecchio stile. Ha prontamente volontari non ha computer, nessuna e-mail, nessun account Twitter. Ha un cellulare, ma solo per essere usato per le emergenze.

Non sorprende, quindi, che non stia per inaugurare l’attuale squadra del Kentucky nell’élite storica del gioco anche se pubblica una stagione di campionato 40-0. “Dai, dammi tregua”, dice Packer. “Non vale nemmeno la pena discutere.”Si fa beffe della nozione che il Kentucky potrebbe eguagliare le squadre UCLA di Kareem Abdul-Jabbar o Bill Walton, o la squadra imbattuta e senior dell’Indiana del 1975.

Packer considera i Wildcats del 2015 la migliore squadra dell’era one-and-done. Eppure non è un ammiratore del programma di coach John Calipari. All ” inizio di questa stagione, Calipari ha detto che il suo obiettivo per la stagione era quello di vedere otto dei suoi giocatori ottenere redatto. “Come siamo arrivati da quello che era l’obiettivo di un allenatore universitario, a quello?”Packer si chiede sdegnosamente. Questo è uno stand Packer maggior parte dei fan sarà sicuramente abbracciare.

Questa storia è stata originariamente pubblicata marzo 29, 2015 11: 49 AM.